Bando Misura 19.2.1.1.B Azioni formative per gestori del territorio, operatori economici e PMI nelle aree rurali – Sottomisura b) Progetti di formazione avanzata/extracurriculare, stage, inserimento in azienda, contaminazione intersettoriale. Bando ritirato (Deliberazione del CdA nella seduta del 18.12.2018)

Bando pubblicato il 08.11.2018
Strategia di aggregazione: Progetti integrati Locali

Si applica il regime di aiuto “de minimis” (Reg. UE 1407/2013) (CAR 5849).

 

La quota di cofinanziamento privato dovrà essere versato dalla/e impresa/e destinatarie della formazione all’Ente accreditato.

Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 di giovedì 17.1.2019
Destinatari del bando: Organismi pubblici e privati accreditati che forniranno il servizio di formazione PMI nelle aree rurali 
Destinatari finali del bando: Giovani occupati in imprese del territorio del PIL
Dotazione finanziaria assegnata: € 42.500,00

Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:
- Bando Misura 19.2.1.1B Sottomisura b) 
- Allegati al bando formato word
- Allegato 12 - PIL dell'area "Colli Esini San Vicino"
CHECKLIST PER LE PROCEDURE DI GARA PER APPALTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i. - Codice dei contratti pubblici (attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE)
- Scheda PSL “Colli Esini San Vicino” 
- Elenco Comuni del GAL “Colli Esini San Vicino” suddivisi per provincia e per aree rurali.

- Scheda aiuto de minimis 19.2.1.1B 

 

Bando Misura 19.2.7.6A - Interventi di restauro e recupero finzionale beni culturali di proprietà pubblica per attività  di servizo e valorizzazione in chiave turistica. Sottomisura c): Restauro, recupero, valorizzazione di manufatti storici minori e siti archeologici di rilievo inseriti in itinerari sovracomunali di fruizioneBando ritirato (Deliberazione del CdA nella seduta del 18.12.2018)

Bando pubblicato il 5.10.2018
Strategia di aggregazione: Progetti integrati Locali
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 di giovedì 17.1.2019
Destinatari del bando: Enti locali, Enti Parco e gestopri di Riserve Nautrali, fondazini ed associazioni senza scopo di lucro. aderenti a Progetti Integrati Locali.
Dotazione finanziaria assegnata: € 465.000,00

N.B. IL BANDO VIENE PUBBLICATO CON RISERVA SINO ALLA APPROVAZIONE DEFINITIVA DELLE MODIFICHE DELLA SCHEDA DI MISURA DA PARE DELLA REGIONE MARCHE  

Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:
- Bando Misura 19.2.7.6A Sottomisura c) 
- Allegato 1 Dichiarazione IVA
- Allegato 2 Dichiarazione Direttore dei lavori
- Allegato 3 CHECKLIST PER LE PROCEDURE DI GARA PER APPALTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i. - Codice dei contratti pubblici (attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE) 
- Scheda PSL “Colli Esini San Vicino” (ancora in approvazione)
- Elenco Comuni del GAL “Colli Esini San Vicino” suddivisi per provincia e per aree rurali.

N.B. I dati ISTAT relativi alla popolazione, da considerare ai fini della attribuzione dei punteggi di priorità, non sono quelli dell'anno 2015 ma sono quelli dell'anno 2016, riepilogati nell'allegato1 al bando relativo alla Misura 19.2.16.7 sub a) “Supporto per le strategie di sviluppo locale non CLLD – Selezione dei Progetti Locali Integrati (PIL)”.

Bando Misura 19.2.7.6A - Interventi di restauro e recupero finzionale beni culturali di proprietà pubblica per attività  di servizo e valorizzazione in chiave turistica. Sottomisura b): Studi di fattibilità per organizzazione di percorsi in  aree di rilevante interesse culturale e storico.Bando ritirato (Deliberazione del CdA nella seduta del 18.12.2018)

Bando pubblicato il 5.10.2018
Strategia di aggregazione: Progetti integrati Locali
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 di giovedì 17.1.2019
Destinatari del bando: Enti locali, Università
Dotazione finanziaria assegnata: € 60.000,00

N.B. IL BANDO VIENE PUBBLICATO CON RISERVA SINO ALLA APPROVAZIONE DEFINITIVA DELLE MODIFICHE DELLA SCHEDA DI MISURA DA PARE DELLA REGIONE MARCHE  

Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:
- Bando Misura 19.2.7.6A Sottomisura b) 
- Allegato 1 Dichiarazione IVA

Allegato 2 CHECKLIST PER LE PROCEDURE DI GARA PER APPALTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i. - Codice dei contratti pubblici (attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE) 
- Scheda PSL “Colli Esini San Vicino” (ancora in approvazione)
- Elenco Comuni del GAL “Colli Esini San Vicino” suddivisi per provincia e per aree rurali.

N.B. I dati ISTAT relativi alla popolazione, da considerare ai fini della attribuzione dei punteggi di priorità, non sono quelli dell'anno 2015 masono quelli dell'anno 2016, riepilogati nell'allegato1 al bando relativo alla Misura 19.2.16.7 sub a) “Supporto per le strategie di sviluppo locale non CLLD – Selezione dei Progetti Locali Integrati (PIL)”. 

Bando Misura 19.2.7.6A - Interventi di restauro e recupero finzionale beni culturali di proprietà pubblica per attività  di servizo e valorizzazione in chiave turistica. Sottomisura a): Restauro e recupero funzionale beni culturali per attivazione di servizi socio-culturali, punti di informazione turistica (*)Bando ritirato (Deliberazione del CdA nella seduta del 18.12.2018)

Bando pubblicato il 5.10.2018

Strategia di aggregazione: Progetti integrati Locali
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 di giovedì 17.1.2019
Destinatari del bando: Enti locali ed altri Enti pubblici prroprietari degli immobili 
Dotazione finanziaria assegnata: € 1.900.000,00

N.B. IL BANDO VIENE PUBBLICATO CON RISERVA SINO ALLA APPROVAZIONE DEFINITIVA DELLE MODIFICHE DELLA SCHEDA DI MISURA DA PARTE DELLA REGIONE MARCHE  

Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:
- Bando Misura 19.2.7.6A Sottomisura a) - Bando (*) modificato (CdA 5 novembre 2018)
- Allegato 1 Dichiarazione IVA
- Allegato 2 Dichiarazione Direttore dei lavori
- Allegato 3 CHECKLIST PER LE PROCEDURE DI GARA PER APPALTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i. - Codice dei contratti pubblici (attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE) 
- Scheda PSL “Colli Esini San Vicino” (ancora in approvazione)
- Elenco Comuni del GAL “Colli Esini San Vicino” suddivisi per provincia e per aree rurali.

(*) A seguito della comunicazione, da parte della Regione Marche, degli "esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL", il bando della Misura 19.2.7.6 sottomisura a) è stato modificato al titolo e al paragrafo 5.2 "tipologia dell’intervento"

N.B. I dati ISTAT relativi alla popolazione, da considerare ai fini della attribuzione dei punteggi di priorità, non sono quelli dell'anno 2015 masono quelli dell'anno 2016, riepilogati nell'allegato1 al bando relativo alla Misura 19.2.16.7 sub a) “Supporto per le strategie di sviluppo locale non CLLD – Selezione dei Progetti Locali Integrati (PIL)”.  

Sottomisura 19.2.7.4 Attivazione, in immobili pubblici, di attività di servizio alla popolazione (Investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento di servizi locali di base e infrastrutture - Sostegno a investimenti finalizzati all'introduzione, al miglioramento o all'espansione di servizi di base a livello locale per la popolazione rurale, comprese le attività culturali e ricreative, e della relativa infrastruttura). Sottomisura b) Attivazione di servizi di tipo socio-sanitario e spazi innovativi per anziani e persone con limitata mobilità ed autonomia.Bando ritirato (Deliberazione del CdA nella seduta del 18.12.2018)
Bando pubblicato il 5.10.2018
Strategia di aggregazione: Progetti integrati Locali
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 di giovedì 17.1.2019
Destinatari del bando: Enti locali, enti di diritto pubblico e loro associazioni,  Fondazioni ed istituzioni Onlus ed altri Enti deputati alla cura ed assistenza dell'anziano, cooperative di comunità.
Dotazione finanziaria assegnata: € 100.000,00  

N.B. IL BANDO VIENE PUBBLICATO CON RISERVA SINO ALLA APPROVAZIONE DEFINITIVA DELLE MODIFICHE DELLA SCHEDA DI MISURA DA PARE DELLA REGIONE MARCHE  

Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:
- Bando Misura 19.2.7.4 Sottomisura b) 
- Allegato 1 Dichiarazione IVA
- Allegato 2 Dichiarazione Direttore dei lavori
- Allegato 3 CHECKLIST PER LE PROCEDURE DI GARA PER APPALTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i. - Codice dei contratti pubblici (attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE) 
- Scheda PSL “Colli Esini San Vicino” (ancora in approvazione)
- Elenco Comuni del GAL “Colli Esini San Vicino” suddivisi per provincia e per aree rurali.
N.B. E’ stabilito un massimale di contributo pubblico di € 300.000,00 per ogni beneficiario e per l’intero periodo di programmazione.

N.B. I dati ISTAT relativi alla popolazione, da considerare ai fini della attribuzione dei punteggi di priorità, non sono quelli dell'anno 2015 masono quelli dell'anno 2016, riepilogati nell'allegato1 al bando relativo alla Misura 19.2.16.7 sub a) “Supporto per le strategie di sviluppo locale non CLLD – Selezione dei Progetti Locali Integrati (PIL)”.

Sottomisura 19.2.7.4 Attivazione, in immobili pubblici, di attività di servizio alla popolazione (Investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento di servizi locali di base e infrastrutture - Sostegno a investimenti finalizzati all'introduzione, al miglioramento o all'espansione di servizi di base a livello locale per la popolazione rurale, comprese le attività culturali e ricreative, e della relativa infrastruttura). Sottomisura a) Attivazione servizi quali mercati locali, piccole infrastrutture culturali e sociali.Bando ritirato (Deliberazione del CdA nella seduta del 18.12.2018)
Bando pubblicato il 5.10.2018
Strategia di aggregazione: Progetti integrati Locali
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 di giovedì 17.1.2019
Destinatari del bando: Enti locali, enti di diritto pubblico e loro associazioni,  Fondazioni ed istituzioni Onlus ed altri Enti deputati alla cura ed assistenza dell'anziano, cooperative di comunità.
Dotazione finanziaria assegnata: € 405.332,53  

N.B. IL BANDO VIENE PUBBLICATO CON RISERVA SINO ALLA APPROVAZIONE DEFINITIVA DELLE MODIFICHE DELLA SCHEDA DI MISURA DA PARE DELLA REGIONE MARCHE  

Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:
- Bando Misura 19.2.7.4 Sottomisura a) 
- Allegato 1 Dichiarazione IVA
- Allegato 2 Dichiarazione Direttore dei lavori
- Allegato 3 CHECKLIST PER LE PROCEDURE DI GARA PER APPALTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i. - Codice dei contratti pubblici (attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE) 
- Scheda PSL “Colli Esini San Vicino” (ancora in approvazione)
- Elenco Comuni del GAL “Colli Esini San Vicino” suddivisi per provincia e per aree rurali.

N.B. E’ stabilito un massimale di contributo pubblico di € 300.000,00 per ogni beneficiario e per l’intero periodo di programmazione.

N.B. I dati ISTAT relativi alla popolazione, da considerare ai fini della attribuzione dei punteggi di priorità, non sono quelli dell'anno 2015 masono quelli dell'anno 2016, riepilogati nell'allegato1 al bando relativo alla Misura 19.2.16.7 sub a) “Supporto per le strategie di sviluppo locale non CLLD – Selezione dei Progetti Locali Integrati (PIL)”.

Bando Misura 19.2.7.2A - Interventi di riqualificazione urbana e infrastrutturazione tecnologica connessi all’insediamento contestuale nel nucleo storico di attività private di tipo imprenditoriale. (Sostegno a investimenti finalizzati alla creazione, al miglioramento o all'espansione di ogni tipo di infrastrutture su piccola scala, compresi gli investimenti nelle energie rinnovabili e nel risparmio energetico) Sottomisura c): Attivazione servizi di incubazione d'impresa, luoghi di co-working, fab-lab. Bando ritirato (Deliberazione del CdA nella seduta del 18.12.2018)

Bando pubblicato il 5.10.2018
Strategia di aggregazione: Progetti integrati Locali
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 di giovedì 17.1.2019
Destinatari del bando: Enti locali aderenti a Progetti Integrati Locali.
Dotazione finanziaria assegnata: € 500.000,00

Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:
- Bando Misura 19.2.7.2 Sottomisura c) 
- Allegato 1 Dichiarazione IVA
- Allegato 2 Dichiarazione Direttore dei lavori
- Allegato 3 CHECKLIST PER LE PROCEDURE DI GARA PER APPALTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i. - Codice dei contratti pubblici (attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE) 
- Scheda PSL “Colli Esini San Vicino” (ancora in approvazione)
- Elenco Comuni del GAL “Colli Esini San Vicino” suddivisi per provincia e per aree rurali.

N.B. I dati ISTAT relativi alla popolazione, da considerare ai fini della attribuzione dei punteggi di priorità, non sono quelli dell'anno 2015 masono quelli dell'anno 2016, riepilogati nell'allegato1 al bando relativo alla Misura 19.2.16.7 sub a) “Supporto per le strategie di sviluppo locale non CLLD – Selezione dei Progetti Locali Integrati (PIL)”.

Bando Misura 19.2.4.1 Investimenti materiali ed immateriali - Sostegno ad investimenti "smart" nelle aziende agricole Bando ritirato (Deliberazione del CdA nella seduta del 18.12.2018)
Bando pubblicato il 31.7.2018

Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 di venerdì 21.12.2018. Scadenza prorogata alle ore 13:00 di giovedì 17.1.2019
Destinatari del bando: Micro imprese agricole singole o associate (che impiegano non più di 0,5 ULA a fine investimento), siano esse persone fisiche o giuridiche. Le imprese beneficiarie devono aver sottoscritto accordi di collaborazione con gli Enti pubblici coinvolti nel PIL/progetto d'area di riferimento, relativamente a specifiche attività e funzionali da svolgere coerenti con la tematica del Progetto integrato.
Dotazione finanziaria assegnata: € 400.000,00. Il sostegno è concesso in conto capitale con una intensità di aiuto pari al 40%. (con possibilità di incremento del 10% per gli interventi ricadenti nel cratere sismico effettuati da aziende del cratere). 
Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:

pdfBando Sottomisura 19.2.4.1 
Allegato 1 - Tabella delle produzioni standard (PS) 2010 Marche
Allegato 1 bis - Criteri di calcolo della dimensione economica aziendale espressa in Standard Output (SO) con riferimento alle finalità previste dal Piano regionale di sviluppo rurale 2014-2020.
Allegato 2 - Prezzario regionale per opere e interventi in agricoltura
Allegato 3 - Tabella per la determinazione del tempo-lavoro relativo all’attività agricola
Allegato 3 bis - Tabella per la determinazione del tempo-lavoro relativo alle attività agrituristiche
Allegato 4 - Modello dichiarazione liberatoria

Allegato 5 - Modello dichiarazione sostitutiva atto di notorietà relativa alla computazione dei lavori concernenti la domanda di saldo del contributo
Allegato 6 - Elenco Comuni del GAL “Colli Esini San Vicino” suddivisi per provincia e per aree rurali 
 - pdfScheda PSL “Colli Esini San Vicino” (ancora in approvazione)

 

 

 

ERRATA CORRIGE

N.B. A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL "Colli Esini San Vicino" (DDS Politiche Agroalimentare n. 234 del 3.8.2018) la "Tabella delle priorità settoriali" viene modificata (modifica deliberata dal CdA nella seduta del 27.9.2018) eliminando dal "Settore delle produzioni di nicchia" le visciole (vedi allegato)

Bando Misura 19.2.16.2 “Attivazione di progetti di innovazione tra imprese e mondo della ricerca e della consulenza nei settori “smart”. Bando ritirato (Deliberazione del CdA nella seduta del 18.12.2018)

Bando pubblicato il 20.7.2018 
Strategia di aggregazione: Progetti integrati Locali
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 di venerdì 21.12.2018. Scadenza prorogata alle ore 13:00 di giovedì 17.1.2019
Destinatari del bando: Aggregazioni costituite da almeno due soggetti sotto forma di associazioni temporanee di scopo (ATS), Associazioni temporanee di imprese (ATI) e Raggruppamenti Temporanei di Impresa (RTI).
Dotazione finanziaria assegnata: € 180.000,00
Si applica il regime di aiuto “de minimis” (Reg. UE 1407/2013) (CAR 4468).
Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:
pdfBando Sottomisura 19.2.16.2 
pdfScheda aiuto de minimis 19.2.16.2 
pdfScheda PSL “Colli Esini San Vicino” (ancora in approvazione)
Elenco Comuni del GAL “Colli Esini San Vicino” suddivisi per provincia e per aree rurali.

N.B. A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL "Colli Esini San Vicino" (DDS Politiche Agroalimentare n. 226 del 30.07.2018) il bando della misura 19.2.16.2, approvato dal CdA nella seduta dell’11.6.2018, viene modificato al paragrafo 5.1.1 “Requisiti del soggetto richiedente” e al paragrafo 5.3.1 ”Spese ammissibili". 
Scarica l'allegato con le modifichepdf.

F.A.Q.

1) Un'impresa può partecipare a più di un'aggregazione, quindi a più di una proposta progettuale, come beneficiario? 

NO: Nessun soggetto può partecipare a più di un’aggregazione; ogni aggregazione può presentare 1 sola proposta progettuale (presentando 1 singola domanda di sostegno)

 2) Un soggetto operante nel campo della ricerca (es. Università)  può partecipare a più di un'aggregazione, quindi a più di una proposta progettuale, come beneficiario?  
No. Come sopra. (confronta anche FAQ n. 8)

3) Paragrafo 5.1.2. "Il soggetto ... operante nel campo di ricerca e innovazione .... deve possedere comprovata esperienza nel settore/ambito oggetto della sperimentazione.": nel caso in cui  le competenze spendibili in una proposta progettuale da parte dell'Università siano ulteriori a quelle agroalimentari (es. legate al packaging, la valorizzazione del patrimonio culturale, ecc.), il soggetto risulta comunque ammissibile al bando?
Se per “ulteriori” si intende  “quelle previste dal bando ed altre”: sì, il soggetto possiede le caratteristiche previste dal bando; se per “ulteriori” si intende  “diverse”:no, il requisito previsto dal bando non è soddisfatto.

4) Paragrafo 5.1.2. " Il soggetto ... operante nel campo di ricerca e innovazione ....  nel curriculum che  dovrà produrre dovrà dimostrare di aver svolto 1o + progetti analoghi...". Cosa si intende? Nelle medesime misure oppure finanziati anche su altre misure ma attinenti l'ambito di intervento? Assolvono al requisito, inoltre, solo progetti svolti con raggruppamenti pubblico-privati? 
Per “progetto analogo” si intende un progetto avente la stessa tematica e che ha visto il coinvolgimento del mondo della ricerca con quello dell’impresa. Nel curriculum  che produrrà dovrà dimostrare di aver svolto 1 o + progetti analoghi che vedono il coinvolgimento del mondo della ricerca/sperimentazione e il mondo dell’impresa.

5) Paragrafo 5.1.1. "L'aggregazione ...può essere attivata esclusivamente nell'ambito dei PIL presentati a valere sul relativo bando pubblicato dal GAL Colli Esini San Vicino". A quale bando specifico si fa riferimento? Occorre attenderne gli esiti (nel caso fosse ancora aperto)?
Il bando cui si fa riferimento è quello della Misura 19.2.16.7 sub a) “Supporto per le strategie di sviluppo locale non CLLD – Selezione dei Progetti Locali Integrati (PIL)”.  Il bando è ancora aperto e, poiché il bando della Misura 19.2.16.2 viene attivato in PIL, è necessario che tutti i progetti presentati in adesione al predetto bando (ma la medesima considerazione vale per tutti i bandi attivati in PIL) dimostrino  di essere coerenti e direttamente rispondenti alle finalità del PIL cui l’aggregazione ha aderito: “il progetto deve risultare attinente alle motivazioni del PIL e connesso con i bisogni locali emersi dall’analisi di contesto relativa al PIL e funzionali al conseguimento degli obiettivi del PIL” (vedi paragrafo 5.1.3). Per conoscere le finalità dei PIL che si stanno costituendo nell’area del GAL “Colli Esini” si deve contattare tempestivamente i relativi “facilitatori” i cui recapiti sono già stati pubblicati al seguente indirizzo internet http://www.colliesini.it/news/355-facilitatori-pil. Inoltre, come previsto al punto 3 del paragrafo 5.1.2, tra i requisiti che tutti i soggetti che partecipano al “Progetto di cooperazione” devono possedere c'è anche quello di "aderire ad uno dei Progetti Integrati Locali presentati a valere sul relativo bando pubblicato dal GAL “Colli Esini San Vicino”.

6) La versione del bando pubblicata sul sito della Regione Marche è quella aggiornata a oggi?
Come chiarito nelle "premesse" del bando, … “Di eventuali richieste di chiarimento e delle loro risposte, così come di eventuali integrazioni al bando (deliberate dal CdA) sarà data informazione mediante pubblicazione sul sito del GAL, nella medesima pagina in cui è pubblicato il bando (http://www.colliesini.it/menubandipsl). 

In questa pagina (nella sezione dedicata al bando della misura 19.2.16.2) troverà le modifiche apportate al paragrafo 5.1.1 “Requisiti del soggetto richiedente” e al paragrafo 5.3.1 ”Spese ammissibili" a seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL "Colli Esini San Vicino" (DDS Politiche Agroalimentare n. 226 del 30.07.2018). 

7) Esiste una durata minima del progetto?
Non è stabilita una durata minima del progetto, tuttavia si ritiene che un progetto di questa tipologia debba svolgersi in un arco di tempo ragionevolmente lungo per poter ottenere risultati duraturi e solidi. Tale durata minima dovrebbe attestarsi sui 12 mesi.

8) Precisazioni alla FAQ n. 2
Con riferimento alla risposta data alla domanda "Un soggetto operante nel campo della ricerca (es. Università)  può partecipare a più di un'aggregazione, quindi a più di una proposta progettuale, come beneficiario?" si precisa e chiarisce che tale limite è riferito al medesimo DIPARTIMENTO UNIVERSITARIO e non all'Università nel suo complesso quale Istituzione.

Bando Misura 19.2.16.2 “Attivazione di progetti di innovazione tra imprese e mondo della ricerca e della consulenza nei settori “smart”. Bando ritirato (Deliberazione del CdA nella seduta del 18.12.2018)

Bando pubblicato il 20.7.2018 
Strategia di aggregazione: Progetti integrati Locali
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 di venerdì 21.12.2018. Scadenza prorogata alle ore 13:00 di giovedì 17.1.2019
Destinatari del bando: Aggregazioni costituite da almeno due soggetti sotto forma di associazioni temporanee di scopo (ATS), Associazioni temporanee di imprese (ATI) e Raggruppamenti Temporanei di Impresa (RTI).
Dotazione finanziaria assegnata: € 180.000,00
Si applica il regime di aiuto “de minimis” (Reg. UE 1407/2013) (CAR 4468).
Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:
pdfBando Sottomisura 19.2.16.2 
pdfScheda aiuto de minimis 19.2.16.2 
pdfScheda PSL “Colli Esini San Vicino” (ancora in approvazione)
Elenco Comuni del GAL “Colli Esini San Vicino” suddivisi per provincia e per aree rurali.

N.B. A seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL "Colli Esini San Vicino" (DDS Politiche Agroalimentare n. 226 del 30.07.2018) il bando della misura 19.2.16.2, approvato dal CdA nella seduta dell’11.6.2018, viene modificato al paragrafo 5.1.1 “Requisiti del soggetto richiedente” e al paragrafo 5.3.1 ”Spese ammissibili". 
Scarica l'allegato con le modifichepdf.

F.A.Q.

1) Un'impresa può partecipare a più di un'aggregazione, quindi a più di una proposta progettuale, come beneficiario? 

NO: Nessun soggetto può partecipare a più di un’aggregazione; ogni aggregazione può presentare 1 sola proposta progettuale (presentando 1 singola domanda di sostegno)

 2) Un soggetto operante nel campo della ricerca (es. Università)  può partecipare a più di un'aggregazione, quindi a più di una proposta progettuale, come beneficiario?  
No. Come sopra. (confronta anche FAQ n. 8)

3) Paragrafo 5.1.2. "Il soggetto ... operante nel campo di ricerca e innovazione .... deve possedere comprovata esperienza nel settore/ambito oggetto della sperimentazione.": nel caso in cui  le competenze spendibili in una proposta progettuale da parte dell'Università siano ulteriori a quelle agroalimentari (es. legate al packaging, la valorizzazione del patrimonio culturale, ecc.), il soggetto risulta comunque ammissibile al bando?
Se per “ulteriori” si intende  “quelle previste dal bando ed altre”: sì, il soggetto possiede le caratteristiche previste dal bando; se per “ulteriori” si intende  “diverse”:no, il requisito previsto dal bando non è soddisfatto.

4) Paragrafo 5.1.2. " Il soggetto ... operante nel campo di ricerca e innovazione ....  nel curriculum che  dovrà produrre dovrà dimostrare di aver svolto 1o + progetti analoghi...". Cosa si intende? Nelle medesime misure oppure finanziati anche su altre misure ma attinenti l'ambito di intervento? Assolvono al requisito, inoltre, solo progetti svolti con raggruppamenti pubblico-privati? 
Per “progetto analogo” si intende un progetto avente la stessa tematica e che ha visto il coinvolgimento del mondo della ricerca con quello dell’impresa. Nel curriculum  che produrrà dovrà dimostrare di aver svolto 1 o + progetti analoghi che vedono il coinvolgimento del mondo della ricerca/sperimentazione e il mondo dell’impresa.

5) Paragrafo 5.1.1. "L'aggregazione ...può essere attivata esclusivamente nell'ambito dei PIL presentati a valere sul relativo bando pubblicato dal GAL Colli Esini San Vicino". A quale bando specifico si fa riferimento? Occorre attenderne gli esiti (nel caso fosse ancora aperto)?
Il bando cui si fa riferimento è quello della Misura 19.2.16.7 sub a) “Supporto per le strategie di sviluppo locale non CLLD – Selezione dei Progetti Locali Integrati (PIL)”.  Il bando è ancora aperto e, poiché il bando della Misura 19.2.16.2 viene attivato in PIL, è necessario che tutti i progetti presentati in adesione al predetto bando (ma la medesima considerazione vale per tutti i bandi attivati in PIL) dimostrino  di essere coerenti e direttamente rispondenti alle finalità del PIL cui l’aggregazione ha aderito: “il progetto deve risultare attinente alle motivazioni del PIL e connesso con i bisogni locali emersi dall’analisi di contesto relativa al PIL e funzionali al conseguimento degli obiettivi del PIL” (vedi paragrafo 5.1.3). Per conoscere le finalità dei PIL che si stanno costituendo nell’area del GAL “Colli Esini” si deve contattare tempestivamente i relativi “facilitatori” i cui recapiti sono già stati pubblicati al seguente indirizzo internet http://www.colliesini.it/news/355-facilitatori-pil. Inoltre, come previsto al punto 3 del paragrafo 5.1.2, tra i requisiti che tutti i soggetti che partecipano al “Progetto di cooperazione” devono possedere c'è anche quello di "aderire ad uno dei Progetti Integrati Locali presentati a valere sul relativo bando pubblicato dal GAL “Colli Esini San Vicino”.

6) La versione del bando pubblicata sul sito della Regione Marche è quella aggiornata a oggi?
Come chiarito nelle "premesse" del bando, … “Di eventuali richieste di chiarimento e delle loro risposte, così come di eventuali integrazioni al bando (deliberate dal CdA) sarà data informazione mediante pubblicazione sul sito del GAL, nella medesima pagina in cui è pubblicato il bando (http://www.colliesini.it/menubandipsl). 

In questa pagina (nella sezione dedicata al bando della misura 19.2.16.2) troverà le modifiche apportate al paragrafo 5.1.1 “Requisiti del soggetto richiedente” e al paragrafo 5.3.1 ”Spese ammissibili" a seguito della comunicazione degli esiti della valutazione delle proposte di modifica del PSL del GAL "Colli Esini San Vicino" (DDS Politiche Agroalimentare n. 226 del 30.07.2018). 

7) Esiste una durata minima del progetto?
Non è stabilita una durata minima del progetto, tuttavia si ritiene che un progetto di questa tipologia debba svolgersi in un arco di tempo ragionevolmente lungo per poter ottenere risultati duraturi e solidi. Tale durata minima dovrebbe attestarsi sui 12 mesi.

8) Precisazioni alla FAQ n. 2
Con riferimento alla risposta data alla domanda "Un soggetto operante nel campo della ricerca (es. Università)  può partecipare a più di un'aggregazione, quindi a più di una proposta progettuale, come beneficiario?" si precisa e chiarisce che tale limite è riferito al medesimo DIPARTIMENTO UNIVERSITARIO e non all'Università nel suo complesso quale Istituzione.