Bando Misura 19.2.7.2A - Interventi di riqualificazione urbana e infrastrutturazione tecnologica connessi all’insediamento contestuale nel nucleo storico di attività private di tipo imprenditoriale. (Sostegno a investimenti finalizzati alla creazione, al miglioramento o all'espansione di ogni tipo di infrastrutture su piccola scala, compresi gli investimenti nelle energie rinnovabili e nel risparmio energetico) Sottomisura c): Attivazione servizi di incubazione d'impresa, luoghi di co-working, fab-lab

 

Per quanto attiene agli interventi di cui alla misura 7, l’AdG del PSR Marche ha notificato alla Commissione Europea il Regime di Aiuti di Stato. Tale Regime di Aiuto è stato approvato con decisione della Commissione Europea n. C (2018) 8657 del 07/12/2018. Il CAR SIAN relativo all’Aiuto di Stato/Italia (Marche) SA.51385 (2018/N) è I-14129.

Bando pubblicato il 20.12.2018

Strategia di aggregazione: Progetti integrati Locali
Scadenza per la presentazione della domanda di sostegno: ore 13:00 di giovedì 19.3.2019Scadenza prorogata al 18.4.2019 - ore 13:00. Scadenza ulteriormente prorogata al 30.4.2019 - ore 13:00.
Destinatari del bando: Enti locali aderenti a Progetti Integrati Locali.
Dotazione finanziaria assegnata: € 500.000,00
Per ulteriori informazioni scarica la seguente documentazione:
- Bando Misura 19.2.7.2 Sottomisura c) 
- Allegato 1 Dichiarazione IVA
- Allegato 2 Dichiarazione Direttore dei lavori
- Allegato 3 CHECKLIST PER LE PROCEDURE DI GARA PER APPALTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 e s.m.i. - Codice dei contratti pubblici (attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE) 
- Scheda PSL “Colli Esini San Vicino” 
- Elenco Comuni del GAL “Colli Esini San Vicino” suddivisi per provincia e per aree rurali.
- I PIL del GAL "Colli Esini San Vicino"
N.B.  
1. Con riferimento al computo metrico da allegare al "progetto di fattibilità" si chiarisce quanto segue:
- il computo metrico delle opere deve essere dettagliato e corredato dall'analisi Prezzi qualora le voci non siano ricomprese nel Prezziario regionale;
- nel caso di arredi ed attrezzature va indicato il prezzo e deve essere allegata una dichiarazione del RUP in cui si attesti che i prezzi evidenziati sono stati determinati mediante indagini di mercato informali tramite ME.PA. o contatti diretti con i fornitori.
2.Circa la problematica relativa al riconoscimento dell’IVA per le spese tecniche con beneficiario pubblico si chiarisce che:
- per i beneficiari che non recuperando l'IVA ne inseriscono il valore nell'ambito dei costi di realizzazione, e quindi di rendicontazione, l'IVA sulle spese tecniche è riconosciuta al 22%, ma l'intero valore (imponibile + IVA) è ricondotto al 10% dell'importo delle spese per investimenti strutturali (imponibile + IVA);
Esempio: Lavori computo metrico € 100.000 + IVA al 10% = investimento rendicontato su cui si chiede il contributo € 110.000,00.
Spese tecniche € 10.000,00 + IVA al 22% = spesa rendicontata € 12.200. In questo caso il valore ammesso a contributo per le spese tecniche risulterà di €  11.000,00, equivalente al 10% del costo degli investimenti strutturali”.
Vi invitiamo pertanto ad adeguarVi a detti chiarimenti in sede di inserimento della domanda di sostegno in SIAR.